medicina convenzionale

Tutte le nostre strutture applicano la medicina tradizionale, oltre alla medicina non convenzionale.

Serve sempre come integrazione e miglioramento dell’approccio terapeutico allopatico (quello cioè della medicina occidentale).

Branche di medicina Veterinaria trattate:

GERIATRIA

Ha lo scopo di sostenere i nostri pazienti più anziani.
I nostri animali non sono in grado di dirci quando non si sentono davvero in forma; così spesso i primi segni di malattia possono essere facilmente sottovalutati. Per risolvere questo problema, la nostra struttura offre più pacchetti di semplici analisi del sangue per monitorare, ad esempio acidosi metabolica, anemia, ipertensione, diabete, funzionalità epatica e renale.
Saremo così in grado di fornire consigli sull’ alimentazione migliore per la i soggetti in “terza età” e discutere di tutti i problemi che possono essere sorti e di risolvere le preoccupazioni dei proprietari.

MEDICINA INTERNA

La vastità dell’argomento rende complesso definire cosa si intenda tecnicamente per medicina interna.
Sicuramente stiamo parlando di tutto ciò che riguarda i disturbi del metabolismo, le patologie gastroenteriche, dermatologiche, renali, le patologie respiratorie, infettive, endocrine.
L’internista è il professionista in grado di stabilire le connessioni tra i sintomi osservati e le cause sottostanti, e di definire la strategia diagnostica e terapeutica ottimale per il singolo paziente.
Accanto a questa attività “di prima linea”, l’internista si occupa anche della medicina preventiva, che comprende sia gli interventi vaccinali che gli screening di routine.

ORTOPEDIA

In medicina veterinaria le patologie ortopediche più frequenti sono le lesioni traumatiche, seguite dalle patologie legate all’accrescimento e da quelle degenerative/infiammatorie.
La gestione delle fratture di origine traumatica può richiedere l’utilizzo di bendaggi nei casi più semplici, o di interventi di fissazione esterna o interna.
Nell’affrontare queste patologie con le metodiche conosciute, le nostre strutture hanno anche a disposizione strumenti di nuova generazione quali l’impianto di grani d’oro e l’ossigeno-ozono terapia.

RADIOLOGIA

In un’area dedicata alla Radiologia, oltre ai radiogrammi diagnostici di routine, il dott. Rosenthal, esecutore e lettore accreditato alla Centrale Lettura Malattie Scheletriche (Ce.Le.Ma.Sche.) e alla Fondazione Salute Animale (F.S.A.) esegue lo studio radiografico sia predittivo che ufficiale per la diagnosi della displasia dell’ anca (HD) e del gomito (ED) nel cane.
E’ anche accreditato alla lettura e certificazione per la displasia dell’anca.

La displasia dell’anca consiste in una malformazione dell’articolazione coxo-femorale (anca) che si sviluppa durante la crescita del cane.
Nel cucciolo affetto da displasia, la mancata congruenza dell’articolazione e l’instabilità associata provocano, con il movimento del cane, una progressiva usura dei margini articolari cui consegue la degenerazione della cartilagine articolare.
Con il passare del tempo, si sviluppa un’artrosi cronica progressiva e dolorosa, talvolta invalidante per il soggetto colpito.
Una diagnosi più precoce possibile consente al medico veterinario di intercettare la malattia ai suoi esordi e di mettere in atto le misure necessarie per limitare il più possibile il suo sviluppo.
L’età di tre mesi e mezzo è l’epoca più precoce in cui oggi si possono rilevare con sicurezza i primi segni di displasia.
Evidenziando la malattia nella sua fase precoce, quando la cartilagine articolare non ha ancora subito alterazioni gravi, è possibile modificare lo sviluppo dell’articolazione dell’anca in modo da evitare la progressione dei danni alla cartilagine e la degenerazione articolare che ne consegue.
Tutti i cuccioli appartenenti ad una razza a rischio, quindi, andrebbero controllati molto precocemente in modo da poter verificare un’eventuale loro tendenza alla displasia dell’anca e provvedere a limitarne lo sviluppo.
Le razze a maggior rischio di displasia dell’anca sono quelle di taglia grande e gigante tra le quali segnaliamo: il Pastore Tedesco, i Retrievers, il Rottweiler, il Dogue de Bordeaux, il Cane Corso, il Boxer e in generale tutti i molossoidi e le razze giganti.
La valutazione precoce dell’articolazione coxofemorale consiste in un esame ortopedico dettagliato, comprendente una valutazione clinica mediante palpazione dell’anca e uno screening radiografico statico (da fermo) e dinamico (mentre si muove) finalizzati ad individuare, già in tenera età, i segni iniziali della malattia.
Per eseguire la valutazione è sufficiente una leggera sedazione da consentire un sufficiente rilassamento muscolare e favorire le manualità del veterinario .

ECOGRAFIA

medicina convenzionale rosenthal

L’ecografia è un’indagine diagnostica comunemente effettuata per sottoporre un animale, cane o gatto che sia, all’accertamento del suo stato di salute.
Grazie alla non invasività, ai costi contenuti e alla sua accuratezza, è l’esame diagnostico per immagini maggiormente utilizzato sui pet.

Il veterinario – tramite l’analisi delle scansioni – sarà in grado di interpretare l’aspetto e morfologia delle strutture interne, e di emettere una refertazione che supporterà il clinico nell’esprimere una diagnosi e di comunicare al proprietario dell’animale i risultati ottenuti.
Mediante la tecnica ecografia si possono tenere sotto controllo le dimensioni degli organi così da stabilire se è presente omogeneità oppure se appaiono variazioni, quali ingrossamento o riduzione del volume degli organi stessi.
Si tratta dunque di un’indagine importante per verificare la presenza di masse o patologie a carico delle strutture interne dell’animale; ed è inoltre tramite questo strumento che possiamo effettuare diagnosi di gravidanza ed il monitoraggio della crescita fetale per tutto il periodo della gestazione.

LABORATORIO ANALISI INTERNO

Ematologia
Biochimica
Emogas analisi
Citologia
Fiv Felv
Leishmania
Filariosi

DIAGNOSTICA DI LABORATORIO

Un laboratorio all’ avanguardia è uno dei pilastri su cui basare una medicina moderna.
Il nostro laboratorio è dotato dei migliori strumenti diagnostici per la realizzazione di profili emocromocitometrici e biochimici completi, metodiche per testare le principali malattie infettive del cane e del gatto (Toxoplasma, Neospora, Ehrlichia, Rickettsia, Borrelia, Lyme, Giardia).
Esami per l’identificazione di Filariosi cardiopolmonare, Leishmaniosi, FIV (immunodeficienza felina) FELV (leucemia felina).
Lettura di preparati citopatologici sia da liquidi biologici che da lesioni solide e di tutte quelle patologie che possono affliggere gli animali domestici ed essere completamente asintomatiche se non attraverso esami di laboratorio specifici.
In corso di emergenza disponiamo di apparecchio per emogasanalisi.

SERIZIO A DOMICILIO

Su richiesta e in casi da valutare di volta in volta per costi e necessità, si eseguono servizi a domicilio.
Per info e contatti, questo il link.